La tua organizzazione aziendale riesce a gestire efficacemente le situazioni avverse?
È in grado di ribaltarle a proprio favore, trasformandole in opportunità?

Questa è ciò che si chiama resilienza organizzativa.

La resilienza organizzativa si basa, infatti, su:

  • le capacità adattive che consentono ad un’organizzazione di rispondere al cambiamento in modo efficace
  • la capacità di un’azienda di superare eventi negativi e traumatici perseguendo un adattamento alle richieste dell’ambiente
  • la resistenza a situazioni avverse.

Si traduce quindi nel riuscire a sviluppare competenze organizzative a partire dalle difficoltà, sia di fronte a cambiamenti (change management) sia davanti a stressori di vario tipo (risk management).

Insieme a Carlo Romanelli, psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni, abbiamo visto come diventare resilienti, sia dal punto di vista personale, sia dal punto di vista aziendale, andando a lavorare sul fattore chiave delle potenzialità personali e sulla cultura organizzativa